INTERVISTA SU RADIO RADICALE

Questa è l’intervista del 9 giugno 2012 sul tema dell’obiezione di coscienza.

VAI AL LINK

Marilisa D’amico
docente ordinario di Diritto, Università Statale di Milano
Anna Pompili
ginecologa, docente a contratto Università La Sapienza di Roma
Gabriella Pacini
ostetrica, volontaria dell’Associazione “Vita di donna”

Notizie di POLITEIA

INTRODUZIONE

 DI PATRIZIA BORSELLINO

Affrontare il tema dell’obiezione di coscienza ha significato, per lungo tempo, nel nostro, così come in altri contesti europei ed extraeuropei, prendere posizione soprattutto, anche se non esclusivamente, sulla questione del rifiuto opposto, per ragioni religiose e, più in generale, morali, alla prestazione del servizio militare (e/o alla partecipazione, diretta o indiretta ad attività belliche). Da alcuni anni a questa parte lo scenario è, però, radicalmente mutato. Se, per un verso, il problema dell’obiezione di coscienza al servizio militare è stato ridimensionato dall’abolizione della coscrizione obbligatoria, per altro verso, si è assistito a una vera e propria proliferazione degli ambiti e delle situazioni in cui le ragioni della coscienza vengono chiamate in causa per giustificare l’astensione da attività o il rifiuto di prestazioni dovute per legge. L’ambito prioritariamente interessato è stato, ed è tuttora, quello sanitario. In questo rientrano i casi, in tempi recenti oggetto di particolare attenzione mediatica, di obiezione di coscienza sollevata nei confronti della pillola RU-486…

CONTINUA A LEGGERE

notizie di
POLITEIA
RIVISTA DI ETICA E SCELTE PUBBLICHE
Anno XXVII – N. 101 – 2011

Sommario

OBIEZIONE DI COSCIENZA.
PROSPETTIVE A CONFRONTO
A cura di PATRIZIA BORSELLINO, LORENA FORNI, SILVIA SALARDI

Introduzione, di PATRIZIA BORSELLINO
La coscienza: voci e mistificazioni, di CARLO AUGUSTO VIANO
Obiezione di coscienza e diritti fondamentali, di STEFANO RODOTÀ
Obiezione di coscienza: positiva e negativa, di PIERLUIGI CHIASSONI
La libertà di seguire la propria coscienza tra obbligo politico e richiesta di tolleranza,
di ROBERTA SALA
L’obiezione di coscienza in Spagna: tensioni in dibattito, di ALFONSO RUIZ MIGUEL
Coscienza come soggetto di diritto. L’uso del “foro interno” nei rapporti fra Stato e confessioni religiose, di ROBERTO MAZZOLA
Coscienza, libertà e professioni sanitarie, di PIERGIORGIO DONATELLI
L’obiezione di coscienza tra giudici e legislatore, di DAVIDE PARIS
L’obiezione di coscienza contra legem come una rivendicazione di rispetto, di EMANUELA CEVA
Obiezione di coscienza in ambito medico. I limiti di un approccio moderato,
di FRANCESCA MINERVA
Obiezione di coscienza e sanità pubblica, di CLAUDIO R ICCIARDI
L’obiezione di coscienza e la Ru-486, di CORRADO DEL Bò
L’obiezione di coscienza e la salute riproduttiva delle donne, di CORRADO MELEGA
Aspetti clinici e pratici dell’obiezione di coscienza, di MARIO RICCIO
La legge sull’interruzione volontaria di gravidanza e l’obiezione di coscienza del personale sanitario e del giudice tutelare, di ELISA CECCARELLI
Il punto di vista del farmacista, di PAOLA MINGHETTI
Obiezione di coscienza e rapporto di lavoro, di TIZIANA VETTOR
L’obiezione di coscienza nel panorama politico italiano, di IVAN SCALFAROTTO